Parliamo un po’ di noi

facebook-scrolling.jpg

Siccome oggi abbiamo parlato tanto di social, riposto questa vignetta che mi sembra adatta. Vi ringrazio tutti per tutti i messaggi e la valanga di solidarietà e voglio dirvi una cosa: questo sito è e resta il centro della mia comunicazione. Tutto il resto sono canali accessori, qui potrete trovarci tutto, potrete scrivermi i vostri pareri e commenti e raramente ho bannato qualcuno ma raramente ci sono stati insulti, qui ci sono i miei contatti e sopratutto un grande archivio che nessuno potrà mai segnare a nessun censore.

Parliamo un po’ di noi, cioè: di voi.

Qui, sul blog, siamo tantissimi e sempre di più. In questa grafica vedete come è cresciuto questo sito, in termine di visite/visitatori, dal 2012 (in cui lo usavo zero) ad oggi.

statistiche sito.jpg

Cerco di rispondere a tutti i commenti, quando posso, dedicandovi del tempo al mattino, durante la mia luuuuunga colazione (chiaramente in mezzo ci sono anche i canali social con 8000 (5000+3000) contatti sul mio profilo privato e 17000 sulla mia pagina pubblica, poi c’è twitter e poi c’è instagram, che ho cominciato a usare da poco ma lo preferisco). Mi piace molto leggervi, siete sempre molto divertenti. Il commentatore più assiduo del 2016 è stato Valter: Ciao Valter! Chissà se sono riuscito a risponderti sempre! Secondo classificato: Anna. Terzo: Luca.
Ci sono 568 persone iscritte alla mailing list, che quindi ricevono una mail ogni volta che aggiorno il blog. Devono avere una santa pazienza perchè spesso scrivo tre post in un giorno. Il follower più “anziano”, che mi segue da quattro anni, è il mio amico e collega Pasquale Rinaldis: Ciao Pask! Seguito a ruota da Frators-solovignette.

Sono stati pubblicati 2.149 articoli. Il primo post è dell’ottobre 2008 (avevo un altro blog, prima, che si chiamava Satyricon ed era nel network di blogosfere: spero non ne sia rimasta traccia in giro, avevo 21 anni). I primi tre articoli più letti del 2016 sono questi:

stastistiche sito 2.jpg

E la cosa divertente è che la seconda vignetta più vista in tutto il 2016, la sintesi del discorso del Papa, nonchè tra le più viste sulla mia pagina facebook e risalente al Gennaio 2016 – un anno fa, è stata tra quelle segnalate e rimosse per omofobia la settimana scorsa. SIGNORI LA TROVATE SOLO QUI. E sul Fatto Quotidiano del 23 gennaio 2016, ovviamente.

Per il resto, qui potete cercare le vignette per argomento grazie ai tag, c’è qualche traduzione inglese, poche ma selezionate foto mie. E un’ultima novità della quale sono molto fiero e che sta andando benissimo: Lo shop di Nat, che ho creato con TicTail, a questo indirizzo. Qui in tanti hanno acquistato un mio disegno originale: non è una cosa che faccio spesso, però è molto soddisfacente vedere che ci sono persone disposte a investire – a volte anche cifre alte – per un mio lavoro. Ringrazio tutti quelli che hanno comprato i 15 disegni messi in vendita da dicembre. Magari preparerò qualcosa per San Valentino.

Se volete darmi suggerimenti, fare richieste, qualche miglioria, qualcosa di nuovo, qualcosa che manca: scrivetemi nei commenti. Questo spazio è il nostro spazio.

E chiudo ringraziando GiovanninoCappuccino che mi ha dedicato un divertentissimo cappuccino, questo:

e9bb7b80-98cd-4020-9ebf-e7f9c011fe18.jpg

A domani, Nat

 

11 thoughts on “Parliamo un po’ di noi

  1. Cavoli: quando ho letto Valter commentatore più assiduo del 2016 ho sobbalzato: sono io! Evvai! 😉
    Questa cosa mi fa tanto piacere, e mi fa piacere che tu dia valore al blog. Ogni tanto faccio un’incursione sulla tua pagina FB, soprattutto oggi visto il clima pre-insurrezionale al grido di “Je suis Nat”, ma FB non mi piace e twitter manco so che cosa sia. Questa invece è una dimensione a me congeniale, meno caotica, più “friendly”; del resto io vengo dai forum e quelle altre diavolerie social non mi coinvolgono.
    Comunque contami per due: io e la mia compagna. Momento topico delle nostre giornate: “Hai visto la vignetta di Nat?” “Si, davvero bella!”; oppure “No, non ancora, adesso la vedo”. E poi quarche commento ridanciano ma a volte serio. Questo praticamente tutti i giorni, escluse le domeniche che sei a riposo e quando te ne vai in giro per il mondo. E anche per questo ti dobbiamo ringraziare: quello della tua vignetta è un bel momento.
    In risposta alla tua domanda: no, non mi hai risposto sempre ma non è assolutamente un problema; anzi, considero un di più quando mi rispondi, con tutto quello che devi avere da fare per disegnare e star dietro a tutti questi canali social. Mica sei Gianni Morandi, che quello ha una cippa fa fare!
    Ah, sono abbonato al Fatto versione digitale, ma le vignette preferisco vederle qui, dove sono piu “luminose” e sul tablet zoomabili a piacere, e dove oltretutto arrivano anche gli extra.
    Continua così Nat, hai un sacco di talento. Fidati… 😀

    Mi piace

  2. Il mio commento, come al solito, moderato e pacato: solidarietà totale a Natangelo, ma solidarietà e compassione massima anche per il pubblico di certi pomeriggi televisivi, condotti da presentatrici sciacallo, che hanno costruito una carriera speculando sui dolori della gente dietro la maschera ipocrita dei buoni sentimenti. Difendo Nat, non perché mi sia simpatico, tutt’altro. Lo difendo da questi avvoltoi, che ci fanno la morale in tv quando sarebbero pronti a vendere l’anima al diavolo per un punto di audience in più, per un’altra ragione: perché Nat è libero, perché Nat è vero. E se non fossi stato abbastanza chiaro, stocazzo! Ok?

    Mi piace

      • Mi autorispondo: forse ho male interpretato il tutt’altro di Titino, riferito non all’essergli tutt’altro che simpatico Nat ma al fatto che lo difende tutt’altro che per simpatia. Ritito la mente contorta e ti stringo la mano, Titino.. 😀

        Mi piace

  3. Io sono una dei 584 e….tranquillo sono felice di farmi intasare l’email da te!!!! Ti adoro. Baci.
    P.S. Ho scoperto perché Zerocalcare è più famoso di te…il fatto è che lui ha frequentato il Liceo Chateaubriand di Roma e tu no….praticamente un fottuto raccomandato figlio di papà!

    Mi piace

beh?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...