Grazie Benevendo


Chiusa la parentesi mastelliana, eccoci qua. Un grazie agli amici di Stregomics Fumetteria che ieri mi hanno messo a disposizione tante copie dell’ultima uscita di Zerocalcare da autografare. È un grazie a tutti gli amici di BN.Comix per l’incontro organizzato a Palazzo Paolo V insieme al consigliere M5s Nicola Sguera e a Antonio Furno, esponente PD, (con la moderazione di Chiara) con i quali ci siamo divertiti molto a commentare tutte le vignette che mi hanno fatto meritare le migliori mazzate. Un grazie ai tanti amici che sono passati a salutarmi sciroppandosi anche un’ora di macchina o abbandonando mogli partorienti: siete orribili persone. E grazie per il giro turistico della bella Benevento. Alle due di notte. Mentre mi congelavo le palle. 

Il giorno dei giorni


Erano dieci anni che aspettavo che succedesse. Tutti lo stavamo aspettando, tutti sapevamo sarebbe successo. Alle volte io e il maestro Giannelli ci incrociavamo solo in una mia bozza scartata uguale a una sua vignetta in prima sul corriere. Alle volte ci incrociavamo con due vignette uguali ma in giorni sfasati, prima io o prima lui. Ebbene, oggi è successo. Io e il maestro Giannelli, io su Il Fatto Quotidiano e lui su Il Corriere Della Sera, abbiamo fatto due vignette quasi identiche in tutto, quasi perfettamente sovrapponibili. E in quel “quasi” c’é lo scarto del genio del maestro Giannelli, al quale io mi inchino: ‘Maestro, lo scettro di grisaglia è suo’ #prediregiannelli Capire Giannelli #grisaglia #riina #giannelli #natangelo