Una lezione (Charlie Hebdo, un anno dopo)

E’ l’anniversario della strage di Charlie Hebdo. Per gli amici di Fanpage ho disegnato la tavola qui sotto, che ora fa parte di una bella raccolta messa insieme da Fran De Martino: cliccate qui per vederla.

Sulla questione “CharlieHebdo”, invece, voglio dire solo due cose. Usando questo blog tipo macchina del tempo potrete andare indietro a un anno fa e constatare che non ho mai fatto vignette o tavole piagnucolose sull’argomento. Niente matite che diventano colombe, che perdono sangue o CharlieHebdo tristi che volano via. Ne faccio un punto d’onore. La seconda cosa è che, tanto, queste sono tutte chiacchiere. “Je suis Charlie” è stata solo un’immaginetta in più da mettere come foto profilo, tipo calamita sul frigorifero. Il cinismo, alla lunga, vince.libertà_web